home :: Catalogue :: scheda Madonna col Bambino (1B)
Madonna col Bambino LIST     print page
 

num. invent. pret.: 1B

location: Appartamento di Rodolfo, vano G - Stanza del letto a baldacchino
location notes: sopra l'armadio. Quando sarà aperto al pubblico il piano superiore deve tornare dove stava originariamente nella stanza B del cavallo sulla parete destra.
category: Sculture, rilievi

author: Luca Della Robbia e pittore senese
chronology: tondo in stucco 1425-1430; tabernacolo dipinto 1445 circa
description: Tavola cuspidata con predella a forma di semplice cornice dorata, sulla quale si vedono tracce di una iscrizione in lettere capitali non più leggibile. Al centro della tavola si trova un ovale a rilievo di stucco su fondo oro con policromia, parzialmente conservata, rappresentante la Vergine con il Bambino e due Angeli. Il fondo della tavola attorno all'ovale è dipinto a tempera in blu scuro, sul quale, in alto, entro la cuspide è rappresentato Cristo risorto che esce dal sepolcro; in basso quattro santi francescani. Il primo santo da sinistra che tiene in mano una bandiera con la scritta IHS è probabilmente San Giovanni da Capestrano. Il secondo, con i gigli in mano, è S. Antonio da Padova. Il terzo sembra tenere in mano una palma e pertanto dovrebbe essere un francescano martire. L'ultimo a destra è San Bernardino da Siena. Sulla parte inferiore della cornice si trova un bollino della Galleria Sangiorgi di Roma.
historical notes: Angela Sanna ha identificato questa opera come quella pubblicata nel 1905 da Wilhelm Bode, quando si trovava in casa della Contessa Von Bulow a Berlino. Il rilievo centrale è una replica del medaglione di Luca della Robbia conservato all'Ashmolean Musem di Oxford (1428). Le parti dipinte sono attribuite ad un pittore umbro o senese attivo alla metà del Quattrocento. La presenza del bollino testimonia che Siviero acquistò questa opera presso la Galleria Sangiorgi in via di Ripetta a Roma. Non ci sono pero' notizie sulla data dell'acquisto. nel 2009 l'opera è stata esposta alla mostra "I Della Robbia. Il dialogo tra le Arti del Rinascimento" ad Arezzo. La scheda di catalogo conferma l'attribuzione della parte centrale in stucco come opere giovanile di Luca della Robbia (1425-1430 circa) e il tabernacolo dipinto ad un pittore senese intorno al 1445.
material: legno dipinto e scolpito
size: 120x50 (stucco diam. 41 cm; predella: cm 13,5x50)
bibliography: A. Sanna, "Catalogo del Museo Casa Rodolfo Siviero di Firenze. Pitture e sculture dal Medioevo al Settecento", Firenze, ed. Olschki-Regione Toscana, 2005, p. 117, ill. 40; I Della Robbia. Il dialogo tra le Arti del Rinascimento, cat. della mostra Arezzo, Museo Statale d'Arte medievale e moderna 21 febbraio - 7 giugno 2009, a cura di G. Gentilini con la collaborazioe di L. Fornasari, ed. skira, Ginevra-Milano, 2009
num. invent. stampa: 382
OA card: 00290944
Logo Amici dei Musei Fiorentini
Regione Toscana © , Regione Toscana
Valid HTML 4.01! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 Valid CSS!